“La paura non è un sentimento che mi appartiene. Affronto queste vicende senza timori e senza speranze. Sono tranquillissimo di aver svolto la mia professione con il massimo dell’impegno, del decoro e dell’attenzione”. Così Niccolò Ghedini, avvocato di Silvio Berlusconi e senatore di Forza Italia, ha risposto tre giorni fa – in occasione dell’incontro con i giornalisti sulla questione della decadenza nella sede della stampa estera – a un cronista inglese che gli ha chiesto se “avesse paura di ritrovarsi indagato nel caso Ruby“. “Credo – ha aggiunto Ghedini – che quelle illazioni che sono state mosse nell’ambito di una sentenza che non conosciamo ancora, potranno tranquillamente trovare spiegazione dalla stessa Procura della Repubblica che sulla base degli stessi elementi non ha mai ritenuto di dover muovere nessun appunto ai difensori, neppure sotto l’aspetto deontologico. La procura di Milano, che non è benevola in generale, non ha ritenuto di dover attivarsi minimamente”  di Manolo Lanaro