“Mi auguro che questa sera all’assemblea del gruppo parlamentare del Pd non solo il segretario del partito, ma anche il capo del Governo vengano a dire parole chiare perché su una vicenda così delicata nessuna ombra può rimanere, dunque la chiarezza deve essere assoluta”. Gianni Cuperlo così a chi gli chiede sulla vicenda del ministro Cancellieri, all’indomani del voto in Aula della mozione di sfiducia del M5S. Cuperlo inoltre sulla proposta di mozione di sfiducia individuale avanzata dal suo collega di partito e competitor alla segreteria Giuseppe Civati afferma: “Una cosa è una mozione presentata da un altro gruppo parlamentare, una cosa è parlando di un ministro del nostro governo e di un ministro che occupa una casella così delicata come quella della Giustizia, che ci sia un singolo esponente del nostro partito, io ho una convinzione: che un partito non è mai e non può essere mai una somma di solisti, un partito è una comunità che discute. Ascolteremo le dichiarazioni del Ministro Cancellieri, questa sera ascolteremo quelle del capo del Governo e poi decideremo”  di Manolo Lanaro