Il vicepremier Angelino Alfano (Pdl) glissa su Marina e smentisce l’ipotesi di divorzio da Silvio Berlusconi. “La prima frase di qualsiasi documento che io dovessi sottoscrivere – ha dichiarato il ministro dell’Interno – sarebbe il riconoscimento della leadership di Silvio Berlusconi. L’oggetto del dibattito non è né questo, né il nome di Forza Italia che ricorda anni bellissimi. Ci sono altre questioni di cui discutere al Consiglio nazionale, le porteremo all’attenzione del partito nei prossimi giorni”. Sulla questione della decadenza di Berlusconi, Alfano confida nel Partito democrati: “La speranza è che rispettino (nel voto del Senato, ndr) il principio di non retroattività”  di Tommaso Rodano