Sono quasi tutte donne e bambini le vittime dell’attentato contro il corteo nuziale avvenuto nella provincia afghana di Ghazni. Le vittime, almeno 18 secondo la Bbc, erano su un bus che si stava recando ad un matrimonio quando è esplosa una bomba: il veicolo è rimasto completamente distrutto. Su 23 passeggeri, solo cinque sarebbero i sopravvissuti.

Finora soltanto otto cadaveri sono stati trasportati all’obitorio dell’ospedale, ma un portavoce del governatorato di Ghazni ha confermato che il numero delle vittime rischia di essere molto più alto in quanto i soccorritori sono tuttora al lavoro per tirare fuori dai rottami gli altri corpi. La maggior parte delle zone nella provincia di Ghazni, dove é avvenuto l’attacco, è nelle mani dei talebani, che però negano ogni responsabilità.