“Considererei un errore arroccarsi su posizioni preconcette” sulla riforma della Giustizia, rispetto alla quale “non possiamo più permetterci tentennamenti sulle risposte che lo Stato deve dare ai cittadini”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, parlando all’Assemblea nazionale dell’Anm a Roma. Ma poi il ministro non specifica meglio su cosa intenda per riforma della giustizia e non risponde ai giornalisti  di Manolo Lanaro