Nessun paziente ha avuto dei peggioramenti, anzi stanno tutti meglio, noi andremo avanti”. Così Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation, in una conferenza stampa a Roma in cui ha presentato alcuni risultati sui pazienti in cura a Brescia con il suo metodo. “Eppure – sottolinea Vannoni – l’Istituto Superiore di Sanità ha bloccato la sperimentazione contestando la nocività del mio metodo. Delle motivazioni sul blocco chiedete al ministro Beatrice Lorenzin e all’Istituto Superiore di Sanità: vi daranno spiegazioni da paese dei balocchi”. Vannoni poi ricorda Raffaele Pennacchio, il paziente di Sla deceduto questa notte, dopo aver partecipato al presidio davanti al ministero dell’Economia. “Onore a chi si è battuto fino all’ultimo, oggi noi combattiamo contro una seconda malattia che si chiama burocrazia e il ministro Lorenzin invece di fare le condoglianze alla famiglia, farebbe bene a venire a Brescia a vedere i miglioramenti dei nostri pazienti”  di Manolo Lanaro