“Anticipare il momento in cui viene chiesta la protezione, prima dell’attraversamento di quel Mare Mediterraneo che si è trasformato in una trappola letale. Vogliamo che l’asilo sia concesso nei paesi africani in modo che l’attraversamento del Canale di Sicilia diventi un viaggio legale e sicuro”.  Questo il cuore della proposta che il presidente della commissione Diritti umani del Senato Lugi Manconi assieme al sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, hanno presentato oggi a Palazzo Madama. Il primo cittadino dell’Isola ha inoltre annunciato che chiederà al Presidente Giorgio Napolitano che il 3 ottobre diventi la giornata della memoria in ricordo del tragico naufragio nel quale si sono registrati oltre 300 vittime tra i migranti. Nicolini ha criticato aspramente l’operazione del governo ‘Mare Nostrum‘: “Un’iniziativa molto più costosa rispetto al migliorare le condizioni umane all’interno del centro di accoglienza dell’Isola che ancora oggi sono disastrose. Non si risponde ad un emergenza sociale con mezzi militari”  di Manolo Lanaro