“Uscire dal Ventennio vuol dire applicare la Costituzione, non cambiarla. Uscire dal Ventennio vuol dire fare finalmente una legge elettorale che permetta ai cittadini di scegliere governo e parlamentari, significa cambiare davvero la politica”. Il segretario della Fiom, Maurizio Landini, a Napoli per presentare la manifestazione in difesa della Costituzione prevista per il prossimo 12 ottobre, smentisce il premier Enrico Letta, che a proposito della fiducia al Governo aveva parlato di ‘fine del ventennio’ berlusconiano. “Non è vero che la scorsa settimana è finito un ventennio – ha detto Landini – E’ stata votata di nuovo una fiducia ad un esecutivo che non ha cambiato la sua composizione. In questi vent’anni hanno attaccato la Costituzione ed oggi in Parlamento stanno discutendo di cambiarla. La nostra manifestazione invece parte dalla difesa della Carta”. “Noi non abbiamo intenzione di finire il 12 ottobre – ha concluso – ma con quella manifestazione vogliamo iniziare una pagina nuova. Vogliamo dare un contributo per cambiare davvero, che non è una questione di forma né una verniciata a quello che c’è stato, ma è un cambiamento culturale oltre che politico”  di Andrea Postiglione