“Questa Forza Italia, quella che si è manifestata nelle ultime settimane, non è un’esperienza alla quale mi voglio associare”. Ospite del Festival del diritto di Piacenza, il ministro per le Riforme costituzionali, Gaetano Quagliariello, conferma le sue dimissioni dall’esecutivo ma prende le distanze dal nuovo partito di Berlusconi, confermando l’esistenza di una fronda nel Pdl. “Rimango nel centrodestra, ma non in Forza Italia, che è un partito geneticamente modificato”  di Giulia Zaccariello