Altero Matteoli, al termine della riunione dei senatori Pdl conferma la linea dei falchi del partito: “Se cade Berlusconi cade il governo”. E spiega: “Per forza, perché il Partito democratico vuole applicare una legge non è applicabile perché retrodatata è chiaro che non possiamo starci insieme. Vogliamo risposte precise”. Matteoli replica anche alle affermazioni di Dario Franceschini (“Fanno male al Paese”): “Lui ha già fatto male all’Italia in passato e continua a farlo, noi per fortuna ancora no”. Renato Schifani, capogruppo del Pdl al Senato afferma: “Crisi di governo? dipenderà degli altri partiti, non dal nostro, la nostra posizione è sempre stata chiara”. Paolo Romani chiude all’ipotesi di un appoggio di singoli senatori azzurri ad un ipotetico Letta-bis: “Non c’è alcuna possibilità che qualcuno dei nostri esponenti possa appoggiare un qualsivoglia governo, al di fuori di questo”  di Manolo Lanaro