Anche il leader di Sinistra, Ecologia e Libertà si dice contrario al progetto di riforma dell’articolo 138 della Costituzione. Secondo Vendola, lo spirito dell’iniziativa non risponde all’interesse pubblico: “Non è solo un’opera di manutenzione, ma si vuole aprire un varco per rispondere alle critiche della finanza internazionale che vede in quel sistema di regole un freno alla crescita”. Poi l’esponente di Sel se la prende col Pd. ”Se continua così il Pd prende la strada del Pasok”, dice ricordando la disfatta dei socialisti greci, che pur vincendo le elezioni del 2009, finirono all’opposizione a causa della crisi. “Il Partito democratico – ha concluso Vendola – rischia un cortocircuito incredibile con la propria gente e i propri elettori”  di Fabio Abati