Tragedia a SienaUn bambino di 17 mesi è morto, sbranato da due cani alla periferia della città. Gli animali sono di proprietà del nonno del piccolo. Secondo una prima ricostruzione il bimbo sarebbe venuto a contatto con i cani gattonando per terra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e alcuni uomini del 118.

Sarebbe stata una femmina di pastore tedesco ad azzannare per primo il bambino, nell’abitazione di famiglia. Il piccolo, che stava dormendo con il padre, si è alzato da solo ed è sceso al piano di sotto, dove ha aperto una porta che divide la casa dei suoi genitori da quella dei parenti. Al di là della porta c’erano i quattro cani dello zio, tra cui due pastori tedeschi. Uno degli animali è fuggito e non si trova.

La procura di Siena, con il sostituto procuratore Nicola Marini, ha aperto un’inchiesta e i carabinieri hanno avviato indagini, cominciando a sentire i racconti del padre del bambino e dello zio, in particolare per capire come il piccolo, di 17 mesi, sia riuscito da solo a fare le scale e ad accedere all’appartamento dei nonni. Al momento non ci sono indagati. Inoltre, su richiesta del pm presto sarà effettuata l’autopsia sul cadavere del bambino.