Tre giorni di eventi ed incontri per parlare di innovazione con chi l’innovazione la racconta tutti i giorni. È iniziata giovedì mattina ai giardini Montanelli di Milano la Wired Next Fest, un appuntamento con il futuro organizzato da Wired Italia. L’evento è completamente libero e gratuito e offre appuntamenti di grande interesse con ospiti internazionali. L’evento è stato aperto dal direttore Carlo Antonelli che ha conversato con lo scrittore di fantascienza Bruce Sterling, dopo un saluto dell’astronauta Luca Parmitano, appena arrivato in orbita. E l’innovazione non è solo robot e tecnologia. L’innovazione si misura in tutti i campi, compresi la cultura alla politica. Secondo Antonelli la politica italiana da 20 anni a questa parte, nel bene e nel male, è foriera di novità. Una carica innovativa che tuttavia non è propria dei partiti e dei movimenti, nemmeno di quelli, come il Movimento 5 Stelle che si propongono di rompere gli schemi. Il giudizio di Antonelli su Grillo e Casaleggio è impietoso, ma non è tutto da buttare  di Alessandro Madron