“Non mi è stato possibile ascoltare la requisitoria. Ho letto le agenzie. Che devo dire? Teoremi, illazioni, forzature, falsità ispirate dal pregiudizio e dall’odio, tutto contro l’evidenza, al di là dell’immaginabile e del ridicolo. Ma tutto è consentito sotto lo scudo di una toga. Povera Italia”. Così Silvio Berlusconi ha commentato in una nota la richiesta di pena presentata da Ilda Boccassini nella sua requisitoria al processo Ruby: 6 anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici.