L’Ue come la Svizzera. La Commissione europea intende limitare i salari dei dirigenti di tutte le società quotate nell’Unione. Lo ha detto il commissario Ue al Mercato interno, Michel Barnier, intervistato dal Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung.

“Per tutte le aziende quotate in Borsa nell’Ue, gli azionisti dovranno decidere il livello dei salari, compresi i paracadute dorati. E le remunerazioni dovranno essere più trasparenti”, ha detto Barnier. “Si tratta di tornare ad un’economia sociale di mercato”, ha spiegato.

La Commissione Ue prevede di presentare di qui a fine anno un pacchetto di misure simili a quelle decise dalla Svizzera che, nei giorni scorsi, attraverso un referendum, ha approvato un’iniziativa popolare per porre un freno alle “retribuzioni abusivee vietare liquidazioni e paracaduti dorati per i vertici delle aziende quotate in Borsa. 

Barnier si è detto anche fiducioso sulle possibilità di un compromesso con Londra sul tetto ai bonus dei banchieri, dopo che nei giorni scorsi l’accordo è slittato proprio per la contrarietà della Gran Bretagna.