Ingroia? Fa la foglia di fico, comincia a essere un bidone aspiratutto. Io lo ringrazio perché è venuto nel nostro movimento ad aspirare un po’ di dissidenti, mettiamo anche un premio di maggioranza, magari ogni tre ne regaliamo uno”. Beppe Grillo, a Napoli per il suo Tsunami tour, non lesina critiche al leader della lista Rivoluzione Civile, mentre salva De Magistris: “Per gestire Napoli bisogna essere eroi – ha detto – Ha fatto quello che ha potuto, non potete prendervela con lui. Lui non è il peggiore di tutti”. Dal palco, poi, Grillo non ha potuto evitare i riferimenti agli ultimi fatti di cronaca politica. A partire dal ‘caso’ Cosentino: “Cosentino non si trova, è scappato con le liste! Sarà con quel fotografo, come si chiama? Corona. Guardate, si stanno sciogliendo: andate su www.pdl.it, sembra il Movimento 5 stelle.  Vogliono le liste senza condannati dentro, vogliono due legislature, l’antipolitica sono diventati loro”. Infine, una proposta sulla Irisbus, azienda di bus del gruppo FIAT con sede in Irpinia chiusa da oltre un anno: “Nazionalizziamo la fabbrica, e ve la prendete voi operai!”  di Andrea Postiglione