I palestinesi sono il 20% della popolazione israeliana, la più grande minoranza del Paese. Nonostante questo hanno una limitata rappresentanza alla Knesset, il parlamento dello Stato ebraico. L’andare a votare è considerato per molti arabi israeliani come una contraddizione, infatti gran parte delle loro famiglie vive nei Territori Occupati Palestinesi. Una delle poche città israeliane a maggioranza araba è Jaffa, uno dei più antichi porti del mediterraneo. Il centro urbano è stato inglobato dalla crescita di Tel Aviv, ora i suoi abitanti sono considerati israeliani, ma loro si sentono palestinesi. Il 22 gennaio Israele si recherà alle urne per rinnovare la Knesset, i partiti arabi chiedono una massiccia presenza alle urne, per contrastare l’avanzata dell’estrema destra  di Cosimo Caridi