Mentre in Italia i seggi sono ancora aperti, un primo risultato giunge dall’estero. Pier Luigi Bersani si aggiudica la vittoria in Russia. Nel seggio allestito a Mosca per il ballottaggio per le primarie del Pd finisce 35 a 3 per il segretario. Il seggio moscovita ha già chiuso (grazie alla differenza di tre ore di fuso orario) e scrutinato i voti. L’affluenza, pur in diminuzione rispetto al primo turno (38 votanti contro i 50 di domenica scorsa), resta una delle più alte di tutti i seggi esteri in relazione al numero di cittadini italiani residenti fuori dall’Italia iscritti all’Aire (1200).