Oltre 29 milioni di impression. Così, su Twitter, Il Fatto Quotidiano si posiziona al primo posto tra gli utenti che hanno generato più impression (somma delle visualizzazioni potenziali dei tweet, ndr) durante il confronto tra Matteo Renzi e Pier Luigi Bersani andato in onda ieri sera su Raiuno. Come scrive Panorama, Il Fatto è arrivato primo rispetto a @Repubblicait (18 milioni) e @Corriereit (8 milioni), più istituzionali e con un seguito più adulto. @Matteorenzi è stato il più menzionato, con oltre 7mila citazioni, seguito subito dopo da Bersani (5.500) e dal blogger del Fatto Quotidiano @Domeniconaso, nominato circa 870 volte.

Il totale è stato di 120.990 tweet, con circa 29mila utenti unici attivi per oltre 184 milioni di impression. Cifre – riporta sempre Panorama – che hanno superato quelle registrate, per esempio, nel precedente dibattito su Sky, con tutti i candidati alle primarie (20mila utenti unici attivi per oltre 152 milioni di impression). I tre hastag più utilizzati sono stati #1csx2, #csxrai e #Renzi, citato oltre 21mila volte su Bersani (12mila citazioni). Poca fortuna ha avuto l’hastag ufficiale lanciato da Rai Uno #bersanirenziconfrontofinale, con appena 584 menzioni. Sbeffeggiato dal popolo di Twitter perché giudicato troppo lungo. 

L’analisi è stata condotta da The Fool, società che si occupa di social media, monitoraggio della reputazione online, SocialCRM, Social Intelligence e servizi di IP-Protection.