Inno di Mameli, slogan e vessilli neofascisti. Il fondatore del movimento, Roberto Fiore, è convinto che il suo movimento sia pronto a raccogliere i frutti della crisi politica italiana: “I partiti, sia di governo che di opposizione, sono screditatissimi. Serve una nuova classe politica, noi siamo pronti”. Il giovane responsabile dell’ottavo municipio, Daniele Lopolito, spiega che Forza Nuova è un movimento non violento, ma poi prende a modello i neonazisti greci di Alba Dorata che hanno basato il loro successo elettorale sulle spedizioni punitive contro gli stranieri: “Il vero problema” – sostiene – “sono la massoneria e le banche centrali. L’immigrazione ha portato la gente all’esasperazione”. Il corteo neofascista si snoda senza incidenti verso Tor Bella Monaca, sotto gli occhi impassibili dei cittadini del quartiere e gli sguardi perplessi di moltissimi immigrati  di Tommaso Rodano