Almeno dieci morti, due dispersi, centinaia di evacuati, case danneggiate, auto sommerse dal fango, un ponte dell’autostrada crollato, fiumi trasformati in torrenti di acqua nera. E’ il bilancio delle piogge torrenziali che hanno colpito l’Andalusia e la Murcia, nel sud est della Spagna, seminando distruzione prima di spostarsi verso il nordest, lungo il litorale mediterraneo. Secondo quanto scrive la stampa spagnola, il maltempo che da ieri imperversa sulla zona ha costretto centinaia di persone, almeno 600 secondo le autorità, a lasciare le proprie abitazioni. Le aree più colpite sono quelle di Malaga, Almeria e Murcia.

Solo ad Alpandeire, nella provincia di Malaga, tra ieri e oggi, sono caduti 245 litri di acqua per metro quadro in 12 ore. Nella città di Gandia, a sud di Valencia, un tornado ha colpito un parco divertimenti provocando almeno 35 feriti, secondo i media. Uno dei ponti dell’autostrada A-7, in direzione di Almeria, è crollato a causa delle forti piogge senza provocare feriti e il traffico è stato interrotto e deviato su una strada secondaria. Danni anche a Madrid dove le forti piogge hanno trascinato diverse auto lungo la strada senza provocare feriti. Nella regione di Murcia, dove le piogge torrenziali si sono abbattute ieri sera, prima di spostarsi in Andalusia, oggi sono stati ritrovati i corpi di due uomini, che ha portato a cinque il bilancio delle vittime in questa regione, tra cui una bimba di 7 anni e il nonno di 65 anni, ritrovati dentro un’auto trascinata dalla furia della pioggia nella località di Puerto Lumbreras. Il corpo di un’altra vittima è stato recuperato oggi a Malaga.

In Andalusia, sono morte altre cinque persone, mentre altre centinaia che ieri erano state evacuate sono potute rientrare nelle proprie abitazioni e adesso sono alle prese con la ripulitura dal fango con l’aiuto degli uomini della Protezione Civile. “Nella provincia di Malaga, 800 persone sono impegnate per far tornare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile. L’intensità delle piogge è diminuita e sembra dirigersi verso Granada e Almeria”, ha detto un portavoce del governo regionale. Nella regione di Malaga, “solo le persone che vivono in zone isolate rimangono fuori dalle proprie case”, ha detto nel pomeriggio un portavoce dei servizi di emergenza. Testimoni raccontano di aver visto auto travolte dalla furia dell’acqua che ha poi lasciato dietro di sé una scia di detriti e fango.

Un portavoce per il governo regionale dell’Andalusia ha riferito alla Bbc che una donna britannica di 52 anni è dispersa a Vera (Almeria). “Abbiamo informazioni su una donna britannica e di uno spagnolo dispersi”, ha detto. Le piogge torrenziali fanno seguito a mesi di siccità e a temperature elevate che hanno provocato anche una serie di incendi. Anche se la potenza delle piogge sembra diminuire, violenti temporali sono ancora previsti nel sud del Paese per tutto il fine settimana.