Le emozioni molto forti e ad alto impatto appena provate possono essere cancellate dal cervello. Lo ha dimostrato uno studio dell’Università di Uppsala pubblicato da ‘Science’, che potrebbe essere usato per eliminare le paure e i ricordi più traumatici. Nello studio i ricercatori hanno mostrato una foto neutra ad alcuni soggetti somministrando allo stesso tempo una scossa elettrica. In questo modo la figura suscita paura, e un ricordo pauroso viene formato nel cervello, che viene riattivato mostrando la foto senza la scossa.

In una parte dei partecipanti il processo di riattivazione del ricordo è stato impedito con la presentazione ripetuta della foto, mentre nell’altro è stato completato: “In pratica – spiegano gli autori – ripresentando subito e più volte la foto il ricordo pauroso viene rimosso, e la foto torna a essere neutra. Il processo è visibile anche attraverso una risonanza magnetica, in cui si vede svanire il ricordo dalla parte del cervello che immagazzina le informazioni legate alla paura, cioè il nucleo dell’amigdala nel lobo temporale”. A lungo termine, spiegano gli autori, questa scoperta potrebbe essere usata per migliorare il trattamento di chi soffre di ansia legata a fobie o a stress post traumatico“.