Lussazione a spalla e polso e diverse contusioni per Silvio Berlusconi. È l’esito di una brutta caduta avvenuta questa mattina mentre era in vacanza a Villa Certosa. L’ex premier – secondo quanto riporta il quotidiano Nuova Olbia «sarebbe caduto a terra pesantemente mentre girava per il parco della Certosa causandosi la lussazione di una spalla, di un polso e alcune contusioni di poco conto».

A soccorrere Berlusconi è stato Giorgio Puricelli, fisioterapista dello staff medico del Milan e consigliere regionale della Lombardia, ospite nella nella villa. Da una prima valutazione sono escluse fratture, anche se l’ex presidente del Consiglio sarà sottoposto a esami clinici per escludere conseguenze più gravi. Berlusconi non è nuovo a infortuni e cadute. Il 15 luglio del 2011 si procurò un trauma cranico e contusioni alla mascella cadendo nella sua residenza romana di Palazzo Grazioli, alla vigilia del varo della prima manovra estiva.

L’incidente più grave, ma questa volta chiaramente non casuale avvenne invece il 13 dicembre del 2009, quando Massimo Tartaglia scagliò sull’allora presidente del Consiglio una statuetta del Duomo di Milano, lesionandogli due denti e procurandogli una frattura alla mandibola con successivo intervento maxillo-facciale.

Nella sua storia clinica l’ex presidente del Consiglio ha anche subito numerose operazioni al polso, alla prostata e persino al cuore.