Dopo un anno in caduta libera il titolo Mediaset “rimbalza” a Piazza Affari e brilla. Negli ultimi trenta giorni, secondo i dati di Borsa Italiana, le azioni del gruppo di Cologno Monzese hanno guadagnato il 22,66% . Un dato ragguardevole se si pensa che la performance negli ultimi sei mesi evidenzia un crollo superiore al 30% che sale a quota -47,05% su base annua . Da febbraio scorso il titolo ha perso circa un euro di valore. Oggi il titolo, che ha registrato un aumento del  +10,59%, ha registrato scambi record. L’apertura è stata a 1,421 euro ad azione, ma la chiusura è stata a 1,583. Il titolo, sollecitato al rialzo da voci di interessamento di investitori arabi, aveva toccato il suo massimo il 9 febbraio scorso quando valeva 2,5282, mentre il minimo annuo è stata registrato il 14 giugno a 1,144. 

Gli analisti interpretano i guadagni come onda di ritorno di possibili interessi da parte di possibili acquirenti stranieri sull’azienda. Secondo altri operatori si tratta ancora di una ripresa fisiologica dopo i forti cali degli ultimi mesi, con discrete ricoperture dall’estero. Dal minimo storico Mediaset ha guadagnato oltre il 30%. Oggi la seduta in forte rialzo in piazza Affari ha fatto agguantare al titolo della società televisiva la maglia rosa dell’ultimo periodo. Il valore delle azioni, positivo fin dall’avvio, ha chiuso chiude a un prezzo di riferimento di 1,567 euro. Decisamente elevati i volumi: sono passati di mano 52,8 milioni di pezzi, circa il triplo della media di seduta degli ultimi 30 giorni. Le azioni scambiate oggi sono pari a circa il 4,47% del capitale sociale. Martedì, prima della pausa di Ferragosto, Mediaset aveva chiuso in calo dell’1,8%. Il titolo è tornato ai prezzi di inizio maggio, ma resta ancora lontano dal massimo dell’anno (2,582 euro) registrato appunto a febbraio.