“Qui non c’è futuro” questa è la reazione di molti operai Fiat, all’annuncio che entro la settimana prossima si fermerà la produzione di Idea e Musa. “Su questa linea” – spiega Paquale Loiacono, sindacalista Fiom – “lavorano più di 2500 operai, mentre sulla Mito circa 1600”. Numeri che non permetteranno di tenere aperto lo storico stabilimento torinese senza una nuova vettura. Sergio Marchionne aveva promesso come contropartita al referendum dello scorso anno, una nuova auto da produrre a Torino, ma nei giorni scorsi ha anche annunciato l’intenzione di chiudere uno degli stabilimenti italiani della Fiat. Intanto a Mirafiori i lavori per una nuova linea produttiva sono fermi e gli operai spaventati e inquieti per il futuro  di Cosimo Caridi