Il nome di Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico, è tra quelli iscritti nel registro degli indagati della procura di Biella in un procedimento per frode fiscale. Secondo i magistrati della Procura di Biella sarebbe stata realizzata un’operazione finalizzata a far ottenere dei benefici fiscali sui conti del gruppo Banca Intesa, quando il ministro era Ad di Intesa. Ai microfoni de ilfattoquotidiano.it Passera dichiara: “Per me ha risposto già la procura”, sale in macchina di corsa per poi andare via di Manolo Lanaro