Nell’era dei social network l’arrivo sulla rete di un “private network” fa sicuramente scalpore. Si chiama DateTheMillionaire.com ed è una nuova piattaforma di aggregazione sociale ma con una severa selezione all’ingresso, sbarcata in Italia negli scorsi giorni dopo un breve periodo di prova. Il sito si presenta con una grafica scarna e poche informazioni per l’utente che però viene subito messo in guardia: “La bellezza e la ricchezza si uniscono, sono accettate solo persone idonee”. Che cosa significhi “essere idonei” non è dato sapere, visto che il sito non presenta delle regole fisse con cui passare la selezione, quello che è certo però è che ogni iscrizione non verrà automaticamente accettata come si è ormai abituati su Facebook o Google+. Ogni richiesta verrà attentamente controllata ed esaminata, verranno messi al setaccio i dati inseriti così da garantire una certa veridicità e si esamineranno alcuni aspetti (sconosciuti) che permetteranno allo staff del sito di accettare o respingere la domanda di iscrizione.

Nelle condizioni d’utilizzo vengono subito messe le mani avanti: “Per Servizio DateTheMillionaire si intende l’insieme di servizi il cui scopo è quello di facilitare incontri on-line tra le persone per scopi personali, di tempo libero e/o d’affari. L’oggetto non è quello di fornire servizi di consulenza e/o agenzia a scopo matrimoniale e/o di relazione stabile. Il Servizio DateTheMillionaire non include l’organizzazione di incontri nella vita reale”. Nonostante le premesse, il paragone con le più classiche agenzie matrimoniali sembra essere d’obbligo: per poter accedere infatti gli utenti saranno tenuti al pagamento di tassa d’iscrizione annuale che sarà di 600 euro per gli uomini e di 300 euro per le donne.

“Contrariamente ai siti d’incontri tradizionali che di solito sono sovraffollati poiché l’iscrizione avviene senza una cernita iniziale, DateTheMillionaire.com seleziona i propri iscritti in base a criteri ben precisi. Ogni domanda di ammissione – si legge nel comunicato stampa – viene valutata attentamente. Lo scopo è quello di mantenere un adeguato standard di qualità e proprio per questo motivo i responsabili del portale DateTheMillionaire.com esaminano l’attendibilità delle fotografie e dei dati e fanno una piccola ricerca online prima di inserire nel proprio network un nuovo membro. Altro obiettivo che si prefigge DateTheMillionaire.com è quello di evitare gli utenti inattivi o poco interessati all’attività dell’esclusivo network ed è per questo che è prevista una quota d’iscrizione sia per gli uomini che per le donne”.

Un club privè a tutti gli effetti che unisce allo stesso tempo una selezione all’ingresso tipica dei locali della movida vip, con una impostazione di incontri da agenzia matrimoniale pur non essendo né l’una né l’altra cosa. Un esperimento di “private network” con l’obiettivo di selezionare solo “bella gente” (secondo la definizione data dagli stessi gestori), che non nasconde però un chiaro intento commerciale dato dalla quota di iscrizione, non certamente simbolica. Rimane difficile pensare, a questo punto, che la selezione all’ingresso possa essere così rigida se per ogni rifiuto corrisponderà una perdita di 600 euro o, nella peggiore delle ipotesi, di 300 euro per le donne.