Roberto Maroni, neo segretario della Lega Nord, sullo stallo che ruota intorno alle nuove nomine per il consiglio d’amministrazione della Rai afferma: ”Non siamo interessati ad avere posti in Rai, non ci interessa partecipare per sostenere esponenti indicati dai partiti politici. C’è stata questa novità dell’imprenditrice Todini nei giorni scorsi, designazione fatta dalle imprese, che ci è sembrata interessante, un imprenditore fuori dai soliti giri che può essere utile per risanare l’azienda”. Così Maroni, durante una conferenza a Montecitorio. ”Se ci sono le condizioni perché  questo segnale forte, interessante venga dato, bene – ha aggiunto – altrimenti, se torniamo ai giochi, giochini, giochetti di Pd e Pdl, non siamo interessati. E infine Davide Caparini, capogruppo in Commissione di Vigilanza Rai, dichiara: “Domani? La situazione è complessa non so come finirà purtroppo in questo momento non c’è un accordo tra le forze politiche”  di Manolo Lanaro