Erano parecchi anni che il Divin Codino, al secolo Roberto Baggio da Caldogno, non tornava ad indossare gli scarpini e a calciare ufficialmente qualche punizione dal limite dell’area. Una nuova occasione si presenterà, invece, il 10 luglio 2012, quando l’ex di Bologna e Fiorentina, tornerà in campo per aiutare i terremotati dell’Emilia.

Il rettangolo di gioco sarà quello di San Martino Spino di Mirandola, l’unico agibile nell’area Nord di Modena, dove Baggio affiancherà amici campioni, ed ex colleghi come Pippo Inzaghi, Hernan Crespo e Sosa. La squadra delle ex glorie sarà allenata da un altro burbero ed amatissimo mister, quel Renzo Ulivieri che in Emilia ha lasciato solo buoni ricordi e una diatriba storica negli spogliatoi del Dall’Ara con il fantasista vicentino

Contro di loro un bizzarro undici ancora da rodare, ma sicuramente arrembante: una squadra di politici emiliano-romagnoli capitanata dal governatore Vasco Errani, anche lui in campo in versione pantaloncini corti.

Scopo del match è quello di raccogliere fondi per acquistare container e roulotte e rifondere il costo del canone per appartamenti da prendere in affitto.