“C’è un appuntamento calcistico importante e dobbiamo tornare, come suggerito dal collega Astorre (Pd ndr), tutti presto nelle nostre postazioni da dove abbiamo seguito finora la Nazionale, è un fatto scaramantico, sperando di riuscire a portare a casa una vittoria nei primi novanta minuti”. Mancano poche ore al fischio d’inizio della partita Italia-Germania, semifinale di Euro 2012 e a pronunciare queste parole è il Governatore del Lazio, Renata Polverini. Momento cruciale per l’Italia calcistica, ma anche per il futuro delle risorse economiche da destinare al Lazio: l’approvazione della legge di assestamento di bilancio 2012. Momento cruciale, soprattutto, per tagliare odiosi privilegi di casta, come: le auto blu (guarda il video) e i vitalizi destinati agli assessori e ai consiglieri regionali. “Bisogna approvare in fretta la manovra per permettere anche ai consiglieri che vivono in provincia di raggiungere gli schermi televisivi di casa”, ripete la Polverini nel suo intervento e che ilfattoquotidiano.it è in grado di mostrarvi in video. E quando gioca la Nazionale, si sa, non ci sono divisioni politiche che tengano. “Gioca l’Italia stasera e dobbiamo chiudere entro le 19 al massimo”. E’ la frase che dalla mattinata di ieri ripetono come un mantra, consiglieri e assessori nei corridoi della Pisana, sede del Consiglio Regionale laziale. Anche il moderatore dell’Aula, Mario Abbruzzese (Pdl), presidente del Consiglio Regionale, sottolinea che manca poco alla partita e sollecita: “Onorevoli colleghi, cerchiamo di essere più sintetici”. E a farsi benedire saranno i provvedimenti anti-casta proposti dai Radicali italiani e dalla Federazione della Sinistra. Costi e privilegi della partitocrazia restano dunque invariati. E veniamo alla cronaca del dibattimento in Aula: l’emendamento sulle auto blu viene presentato dai Radicali della Lista Bonino-Pannella e respinto dall’assessore al Bilancio, Stefano Cetica, e dalla maggioranza di centrodestra. A denunciare lo spreco in Aula è Rocco Berardo, consigliere regionale dei Radicali nel suo intervento: “Tutti i consiglieri – rileva il giovane consigliere pannelliano – sui giornali e davanti ai microfoni sono indignati quando si parla di costi della politica e sono disposti a tagliare le auto di servizio, ma poi nel momento in cui viene presentato in aula un emendamento che ne riduce l’uso: votano contro”. L’emendamento proposto dai Radicali prevedeva l’utilizzo delle auto blu esclusivamente per il Presidente della Giunta, per gli Assessori e per il Presidente del Consiglio. Non accogliendo la proposta: il parco auto resta invariato e numeroso. Infatti, allo stato attuale, anche vice presidenti della Regione, consiglieri segretari, presidenti di commissione e molti dirigenti regionali hanno un’auto pagata a spese dei cittadini del Lazio.
Nessun passo indietro poi sui vitalizi, contro i quali la Federazione della Sinistra sta raccogliendo mesi le le firme per un referendum popolare per l’abrogazione dei vitalizi ai consiglieri e assessori regionali: “Polverini e i suoi – dichiara Ivano Peduzzi, capogruppo Regionale della Fds – hanno posticipato l’eliminazione del vitalizio alla prossima legislatura e nel frattempo, però, lo hanno esteso anche agli assessori nominati e non eletti”. Respinti, inoltre, gli emendamenti per il taglio delle Commissioni speciali, delle spese per consulenze esterne, dei maxi-stipendi ai dirigenti. Una manovra discussa in Commissione Bilancio per poco più di due ore e portata in Aula con un maxiemendamento che ha, di fatto, spazzato via la discussione politica generale: il dibattito è andato avanti a colpi di fiducia. Ma non importa comprimere la discussione e ridurre i costi della politica, quello che preme è tornare a casa in tempo record per tifare la Nazionale. E prima di lasciare la Pisana, il governatore Renata Polverini grida: “Forza Italia” di Loredana Di Cesare, montaggio Paolo Dimalio