Nicolas Sarkozy e Francois Hollande

A Parigi per la prima vota il candidato della sinistra è in testa a un’elezione presidenziale. In Corsica, invece, regione tradizionalmente conservatrice, Marine Le Pen si piazza addirittura al secondo posto, scalzando Hollande. E la leader dell’estrema destra mette il piede sull’acceleratore nel Nord industrale in crisi. Ma vediamo in dettaglio il voto al primo turno delle presidenziali per regione.

Hollande, la conquista di Parigi – Con il 34% dei voti supera di due punti percentuali Nicolas Sarkozy nella capitale: una première assoluta per un candidato socialista alle presidenziali nella capitale. Hollande è andato molto bene anche nelle regioni tradizionalmente a sinistra (il Sud-Ovest e la Bretagna), ma pure in aree, come il Nord della Francia, dove Sarkozy era arrivato in testa al primo turno nel 2007.

Sarkozy, ritorno alle origini – Il Presidente uscente non riproduce il successo del primo turno del 2007, ma conserva comunque la pole position nelle aree del Paese dove la destra è sempre stata tradizionalmente forte, in particolare nell’Est (come l’Alsazia) e il Sud-Est, soprattutto la Costa azzurra.

Marine Le Pen, boom a sorpresa – E’ prima nella provincia del Gard, nel Sud-Est del Paese. Si tratta, comunque, di un’area tradizionalmente conservatrice. Ma la Le Pen è spesso in seconda posizione anche in diverse province del Nord della Francia, dove negli ultimi anni ha visto la sua popolarità in crescita, grazie all’attività come consigliere comunale nella cittadina industriale in crisi di Hénin-Beaumont. La Le Pen va bene addirittura in alcune aree di regioni tradizionalmente di sinistra come la Bretagna. Infine, in Corsica, dove Sarkozy è primo, ma in netto calo rispetto al 2002, la candidata del Front National si è aggiudicata addirittura il secondo posto, scalzando Hollande. Perfino alcuni nazionalisti hanno optato per lei, paladina dell’unità del Paese…

Jean-Luc Mélénchon, da provincia profonda – A parte un discreto successo in certe aree della periferia parigina, è soprattutto nella provincia profonda, nel Sud, ma soprattutto nel Centro, economicamente più povero, che il candidato dell’estrema sinistra riesce a imporsi.

François Bayrou, direzione Ovest – Il candidato centrista non ottiene lo stesso successo del primo, turno del 2007. Ma mantiene, comunque, una certa popolarità nell’Ovest del Paese, in particolare nella Bretagna, e nella provincia dei Pyrénées-Atlantiques, nel Sud-Ovest della Francia, da dove proviene.