Il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, intervenendo al terzo congresso confederale dell’Ugl, lancia la sfida al Paese e al Parlamento: “Dobbiamo accelerare sul fronte delle riforme strutturali per provare a dare un cambio di velocità a questo 2012 che si preannuncia di recessione”. Il Ministro però non ha risposto alle questioni aperte e rilanciate nella giornata di lavori come il tema dei 350 mila esodati, i lavoratori interessati da accordi di mobilità lunga e che, con la riforma pensionistica, si troveranno senza copertura. Un problema che sarà al centro dello sciopero indetto per il 13 aprile dai sindacati al quale parteciperanno unitariamente Cgil, Cisl, Uil e proprio l’Ugl di Nello Trocchia