Occupata e liberata dopo due ore la sala dov’è in programma un incontro con il procuratore di Torino Giancarlo Caselli organizzato dall’Anpi. I militanti No Tav avevano esposto uno striscione: “Non usate la memoria dei vecchi partigiani contro i partigiani di oggi”. La replica dell’associazione: “Sono loro che si mettono contro i partigiani, che si sono battuti per un Paese democratico, con regole democratiche e senza violenza”. La Lega: “Pisapia raccoglie quello che ha seminato”. Il Pd: “Atto squadrista”  di Franz Baraggino