Suonerà il 20 giugno la campanella dell’esame di maturità 2012. Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo, con un decreto, ha reso note le materie della seconda prova (quella del 21 giugno). Per i licei sono state selezionate: greco al liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico, pedagogia al liceo pedagogico e figura disegnata al liceo artistico. Per gli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova può essere svolta, spiega il Miur, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell’istituto. Negli istituti d’arte infatti, la materia di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (Architettura, Ceramica, Mosaico, Marmo, Oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni.

Le materie scelte per gli istituti tecnici sono economia aziendale per ragionieri, topografia per l’istituto tecnico per geometri, lingua straniera per l’istituto per il turismo, alimenti e alimentazione per le scuole alberghiere, psicologia generale e applicata per l’istituto professionale per i servizi sociali e tecnica della produzione e laboratorio per i tecnici delle industrie meccaniche. Il decreto individua, inoltre, le materie affidate ai membri esterni. La scelta di queste materie ha seguito il criterio della rotazione delle discipline. Progetto Esabac: sono 40 gli istituti scolastici coinvolti nel progetto Esabac, finalizzato al rilascio del doppio diploma italiano e francese ed attuato sulla base dell’Accordo Italo-Francese sottoscritto il 24 febbraio 2009. Quest’anno, per la prima volta, dirigenti scolastici e insegnanti presenteranno on line la domanda di partecipazione agli esami di Stato in qualità di presidenti di commissione e di commissari d’esame.