Giunto ormai agli sgoccioli della sua esperienza politica, il nostro amato presidente del Consiglio medita il ritiro, assistito nelle ore più difficili dal fido Sandro Bondi. Ma nel Pdl non tutti sono disposti ad accettare la fatale sorte, e un manipolo di fedelissimi si accanisce contro un uomo che ha fatto il suo tempo e chiede di essere lasciato solo con i suoi “pensieri”

Guarda la striscia completa di Stefano Disegni