A Montecitorio, la vera ‘istituzione’ è lei: Annarella. Una vecchietta dalla lingua svelta che staziona da anni davanti alla Camera dei deputati. La “voce del popolo”, direbbe qualcuno, pronta ad azzittire l’onorevole di turno con le sue battute in romanesco. Stavolta è toccato al Responsabile Domenico Scilipoti. “Vado a lavorare”, dice lui dopo averle offerto la colazione. E Annarella incredula risponde: “Te vai a lavorà… te possino ammazzaaaa ….”.