“Sono l’editore più libero del mondo, io non ho mai telefonato a nessuno nei giornali”. Il premier Silvio Berlusconi risponde così alla domanda di Mariella Venditti del Tg3 che in conferenza stampa ha chiesto al Cavaliere del suo possibile successore a guida della maggioranza e cioè Giulio Tremonti. ”Sono amico del signor Tremonti da 30 anni” e ancora “ho messo in primis il suo nome perché il ministro Tremonti è una persona stimata in Italia e all’estero, perché ha tenuto i conti in ordine, perché è riuscito nella mission impossible”. Poi il presidente del Consiglio se la prende con i giornalisti ricordando quanto uscito poche settimane fa, dopo una cena con alcuni giornalisti della stampa estera, quando uscì il nome di Angelino Alfano, come suo possibile successore, poi il tutto è stato ridimensionato da Berlusconi sul nome di Alfano come suo ‘erede’. Berlusconi esclude, poi, che dietro gli attacchi al ministro dell’Economia Tremonti mossi dai suoi house horgan, cita Il Giornale e Panorama, ci sia proprio lui. “Viene attribuite a me quello che scrivono certi giornali, ma io sono l’editore più libero del mondo, io non telefono mai a nessuno nelle redazioni” e rivolta alla Venditti del Tg3 “ecco a lei, ho mai telefonato?”. Poi ridendo se ne va. A quel punto Tremonti si rivolge sorridendo alla giornalista di Rai3: “Dove è che lavorava lei?”.
Riprese David Perluigi