La questione Parmalat, il caso Libia e le tensioni con la Lega Nord non agitano solo la maggioranza. A dividersi è anche il popolo di militanti che frequenta ‘Spazio Azzurro’, la bacheca online sul sito del Pdl. La maggioranza dei cyber-militanti boccia su tutta la linea le decisioni prese ieri dal premier Silvio Berlusconi nel bilaterale italo-francese.

“Silvio, sei troppo buono e così non va bene. Sarkò si è preso tutto. Ha ragione Bossi!!!!!”, scrive Claudio49. Un post intitolato ‘Berlusconi pasticci’ recita: “Il risultato del vertice sarà che i pazzi di Bruxelles avranno più potere sull’immigrazione. Pdl fuori di testa in politica estera ed immigrazione”. Mentre un altro è ancora più diretto: “Baci, abbracci, amicizia, ma la Francia la fa da padrone e noi – si legge – la prendiamo in quel posto. Come (quasi) sempre ha ragione Bossi”. Ad essere prese di mira sono poi le parole del Cavaliere sulla possibilità che Parmalat diventi francese: “Sarkozy ha vinto su tutta la linea: Libia, immigrati, Lactalys – scrive cesen42 – Silvio perché hai abdicato? Per favorire Draghi e l’Enel che oltretutto non sono tuoi amici? Sono deluso”. Critico pure l’utente Fr/I, che scrive: “Ho capito una cosa per levarci dalle scatole Draghi abbiamo ceduto Parmalat, incamerato immigrati e partecipato a una guerra che regalerà il petrolio ai francesi”. Anche un altro militante, Giorgio, decide di lasciare il suo sfogo sul web: “Opa Actalis truffa, con i nostri soldi di Collecchio. Trattasi di attività strategica anche per Edison. Si applichi la norma protettiva francese: decreto Tremonti”.

A scatenare il dibattito sono poi le tensioni con Umberto Bossi e la decisione di procedere con bombardamenti mirati sulla Libia. Una decisione che il popolo del Pdl sul web non gradisce: “Chiaramente se Berlusconi si fa convincere da Obama e Sarkozy e bombarda la Libia io voterò Lega Nord’’. In un altro che si firma dal maso si legge: “Sono molto preoccupato e deluso da questo vostro desiderio di fare la guerra alla Libia. Non sono d’accordo che bombardiate i libici. Ripensateci”. In un altro post intitolato proprio Libia c’è l’invito: ‘Non facciamoci comandare dalla Francia e dagli Usa. La seconda guerra mondiale è finita da un pezzo. Vediamo di non far cominciare la terza. L’Italia aborrisce la guerra”. Meno diplomatico è Perplexus: “Sono dispiaciuto e deluso di vedere Berlusconi diventato lo zimbello di Obama e Sarkozy. Loro fischiano e lui ubbidisce”.

In minoranza chi difende le scelte del Cavaliere. Scrive alba: “Basta con questi leghisti o legaioli… sanguisughe del ns grande Silvio che debba sopportare ancora via la lega dal governo… cosa vuole Bossi… sa solo abbaiare!”. E su un altro post si legge: “Bene Berlusconi al vertice con Francia concreto e diretto, niente pillole indorate. Pragmatico e realista. Lo vorrei sempre così”. Pro Berlusconi anche l’intervento di Avanti: “Silvio continua così e scarica quello zappaterra di Bossi. La Lega è una sanguisuga; rivada nella melma dove stava”. Tra i naviganti c’è chi si chiede come si faccia “a votare Lega. Sono furbi – si legge – quindi Bondi, Verdini e Cicchitto svegliatevi. Campano sulle disgrazie altrui i leghisti. Senza di noi non esisterebbero”. “Bravo Silvio – recita un altro post – finalmente hai deciso di bombardare Gheddafi; non ti preoccupare di quelli della Lega che se continuano a dire di no, perderanno una valanga di voti”. Infine c’è chi prova a mettere pace tra i due alleati: “L’Italia non deve bombardare. La Lega deve smettere di favorire la sinistra. Pdl e Lega devono vincere le elezioni, basta litigare per far vincere la sinistra!”.