Sabato 12 marzo in tutta Italia sarà un’altra giornata di straordinaria partecipazione a difesa della nostra Costituzione. Con un gruppo di associazioni e movimenti Qui Milano Libera sta dando il suo contributo per l’organizzazione della manifestazione di Milano. L’appuntamento è in Largo Cairoli, dalle ore 15 alle 19. Invitiamo tutti a partecipare con una sola bandiera: il Tricolore. Abbiamo deciso di dare voce ai rappresentanti della società civile, chiedendo agli esponenti dei partiti di aderire, di partecipare sotto il palco e di ascoltare. Anche sul piano economico l’organizzazione è completamente autonoma da partiti e sindacati. Sul palco si alterneranno personalità note e semplici cittadini. Da Dario Fo a un lavoratore Eutelia, da Moni Ovadia agli studenti.

Ogni blocco di interventi sarà preceduto dalla lettura di un articolo della Costituzione. La difesa della Scuola Pubblica sarà uno dei temi forti, con interventi di insegnanti e studenti. Alle 17, lettura di un profetico brano di Piero Calamandrei. Un ampio spazio sarà pure dato alla Ricerca e alla Cultura. Gioacchino Genchi e Salvatore Borsellino parleranno di mafia, giustizia e impunità. Interverranno anche Nando dalla Chiesa, la costituzionalista D’Amico, i giornalisti Giorgio Meletti e Daniele Biacchessi. Leggeremo il comunicato inviatoci da Stefano Rodotà e il brano di un intervento reso disponibile da Gian Carlo Caselli. Il primo degli interventi sarà un esponente del Comitato Migranti. Mario Agostinelli partirà dall’art. 41 per un intervento incentrato sulla difesa dei Beni Comuni, cui seguirà una testimonianza in tema di Acqua Pubblica, e molte altre ancora. Insomma, sarà una manifestazione aperta e plurale, di cittadinanza attiva, capace di autoconvocarsi, con tante sensibilità e una sola anima: lo spirito di una Costituzione bella e disprezzata, sotto attacco da parte di un governo che concentra il potere e vive le regole come un intralcio. Sabato, dalle ore 15, in Largo Cairoli, a Milano.