Chiude i battenti Ffwebmagazine. Il periodico online di Farefuturo non ha i soldi per andare avanti. Per i finiani è un altro colpo. Dopo che hanno già visto sfaldarsi il gruppo di Fli al Senato. E hanno perso il controllo del cda del Secolo d’Italia, lo storico organo di informazione della destra italiana, che ora rischia di venire ‘allineato’ alle posizioni del Pdl.

”Da oggi Ffwebmagazine cessa di esistere – ha annunciato sulla sua pagina Facebook il direttore Filippo Rossi -. Si tratta di una decisione presa da Farefuturo per ragioni economiche. Ma la mia (e la nostra) battaglia culturale e politica continua, con nuove (e ancora migliori) iniziative…”.

La decisione di “cessare le pubblicazioni” viene annunciata anche sulla homepage del sito. Una comunicazione dell’editore conferma che sono economiche, e non politiche, le cause dietro la chiusura del magazine online che per mesi è stato l’espressione della voce finiana più critica nei confronti del berlusconismo. “La società editrice ha dovuto prendere atto della assoluta impossibilità a continuare l’attività giornalistica per l’insufficienza delle risorse a sua disposizione – si leggee – Quando cominciammo, nel gennaio 2009, ci eravamo proposti l’obiettivo dell’autonomia finanziaria entro un anno. Purtroppo, così non è avvenuto. Gli introiti pubblicitari si sono progressivamente ridotti, rendendo oltremodo problematica la copertura dei costi redazionali e di gestione del sito. Da qui la decisione, difficile e dolorosa, di sospendere l’attività”. E poi una promessa: “Farefuturo prosegue la sua attività con gli strumenti classici di una fondazione di cultura politica: seminari, corsi di formazione, convegni e pubblicazioni”.