Il sindaco leghista, Oscar Lancini, dovrà esporre la bandiera italiana e quella dell’Unione Europea. Via il sole delle alpi affisso sulla scuola pubblica, perché discrimina. Lo ha deciso il giudice Gianluca Alessio del Tribunale di Brescia, accogliendo il ricorso della Camera del Lavoro, Flc e Cgil. Il magistrato ha valutato così il presunto carattere discriminatorio dei 700 simboli affissi dall’amministrazione comunale su banchi, zerbini e vetrate della scuola di Adro. Il ricorso si appellava “alla necessita’ di evitare che i lavoratori della scuola pubblica siano obbligati ad operare all’interno di un ambiente politicamente connotato (i simboli sarebbero riconducibili alla Lega Nord) in contrasto con la natura laica e non ideologica del soggetto con il quale i lavoratori stessi hanno stipulato il loro contratto di lavoro”.