I Magazzini Generali di Milano sono pieni, 30 anni l’età media. Sul palco c’è il re del porn groove, Immanuel Casto. Dopo il successo di video come ‘Escort 25‘ arriva l’Adult Tour, che anticipa il nuovo album con il singolo ‘Crash‘, già in rete. Figlio del web, considera Internet “una nuova frontiera della meritocrazia”, per la musica e per l’informazione. “Niente pornografia – assicura – nei live come nei video”, ma i testi delle canzoni non perdonano. L’elettronica di Casto dichiara guerra all’ipocrisia, all’Italia dei papi, alla Chiesa degli scandali, alla morbosità dei media. Tutto finisce sul palcoscenico, tra ballerine, luci e paillettes, e diventa spettacolo. Il pubblico si diverte, ride, canta i ritornelli sentiti su youtube. Chi è Immanuel Casto? Un ventisettenne con la passione per la comunicazione e le idee molto chiare   di Franz Baraggino