Gentile Bersani,
sono onorato di ricevere il suo comunicato. L’ho letto.

1. Non sono necessarie 12 pagine per una mozione. Non poteva spiegarsi un modo più sintetico ?
2. Dove è il contenuto ? Mi può spiegare che cosa farà nei primi 100 giorni di Governo ?
3. Dove l’autocritica? Mi può spiegare perché Lei oggi è credibile quando ha fatto parte di più Governi che hanno contribuito (purtroppo) al casino dell’Italia di oggi? Lei dove era?
4. alcune questioni dividono il Partito. Lei dove sta sulle seguenti questioni ?

a) diritto a matrimonio delle coppie omosessuali o coppie di fatto
b) diritto al testamento biologico
c) diritto all’eutenasia
d) energia nucleare, si o no ?
e) gli inceneritori, si o no ?
f) la legge elettorale, maggioritario o status quo ?
g) riforma in senso liberalista dei contratti di lavoro
h) riduzione del ruolo dello Stato nell’economia (enti locali proprietari di imprese pubbliche)
h) riforma del rito giudiziale
i) l’educazione religiosa nelle scuole
j) la caccia selettiva nei parchi

e così via…

Allora senza avere una risposta chiara a questi argomenti le sue belle parole sono soltanto dichiarazioni di intento. Ma non contengono politiche da attuare. E siccome dentro il partito siamo divisi sul tutto, e se non è chiaro ora sarà chiarissimo durante la prossima campagna elettorale e ancora più chiaro se dovessimo vincere, non sarebbe il caso oggi di dichiarare cose vuole? Possiamo provare di evitare nel futuro le penose e vergognose spaccature che hanno reso ingovernabile l’Italia per molti anni? Sì, si può, chiarendo oggi quello che farà domani.

Sono in attesa, Grazie

David Newman (circolo PD Via dei Giubbonari Roma)

Link: la mozione di Pierluigi Bersani (leggi)