Covid, la diretta – Iss: schizza l’incidenza. Ministero: “Ok terza dose a 4 mesi”. Ancora contagi record in Uk: 122mila

Continua a salire la curva dei contagi nel Paese, mentre negli ultimi tre giorni si è registrato un +40% di casi in soli tre giorni. Due regioni passano a rischio alto. E secondo il presidente Iss "con Omicron i casi cresceranno ancora"

Aggiornato: 17:41

  • 17:37

    Nuovo record di casi in Uk: oltre 122mila

    In Gran Bretagna sono stati rilevati 122.186 nuovi casi di coronavirus in 24 ore. Si tratta del dato più alto di contagi dall’inizio della pandemia registrato per il terzo giorno consecutivo. Sono invece 137 le persone decedute per complicanze nelle ultime 24 ore

  • 15:35

    Usa, Biden rimuove il blocco ai viaggi in 8 Paesi africani

    Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden abolirà le restrizioni ai viaggi in otto paesi dell’Africa meridionale a Capodanno. Lo ha annunciato la Casa Bianca. Le restrizioni, imposte il mese scorso, avevano lo scopo di contenere la diffusione della variante Omicron

  • 15:25

    Gravina di Catania in arancione dal 27 dicembre

    Il Comune di Gravina di Catania sarà in zona arancione da lunedì 27 dicembre a mercoledì 5 gennaio. Lo prevede l’ordinanza appena firmata dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe. Le misure restrittive antiCovid sono attualmente in vigore anche in altri 11 Comuni: fino al 27 dicembre a Castrofilippo (in provincia di Agrigento), Marianopoli (Caltanissetta), Motta Sant’Anastasia (Catania), Terme Vigliatore e Scaletta Zanclea (Messina); fino al 31 dicembre a Butera (Caltanissetta), Barcellona Pozzo di Gotto, Fiumedinisi, Gualtieri Sicaminò, Milazzo e San Filippo del Mela (Messina)

  • 14:40

    Report vaccini: “5,6 milioni di italiani ancora senza prima dose”

    Sono oltre 5,6 milioni gli italiani che ad oggi non hanno copertura contro il Covid: è quanto si evince dalla lettura del report del governo sui vaccini, aggiornato a questa mattina, sulla base del quale risultano – senza calcolare la popolazione compresa nella fascia 5-11 anni – 5.683.275 persone che non hanno fatto la prima dose. In termini assoluti, il numero più alto di non vaccinati è tra i 40-49 anni (1.221.454) e in quella 50-59 anni (1.038.570). In termini percentuali è invece tra i 12-19enni dove c’è la fetta più ampia: il 18,47%, che corrisponde a 854.716 persone su una platea di 4.627.514.

  • 14:12

    Ministero: “Dose booster a distanza di 4 mesi dalla seconda”

    Via libera alla dose booster dopo 4 mesi. Lo prevede la circolare firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza. “Alla luce delle attuali evidenze sull’impatto epidemiologico correlato alla maggiore diffusione della variante B.1.1.529 (Omicron) e sulla efficacia della dose booster nel prevenire forme sintomatiche di Covid-19 sostenute dalla citata variante”, per “estendere gradualmente l’offerta del richiamo vaccinale e nel rispetto del principio di massima precauzione, si rappresenta che la somministrazione della dose di richiamo (booster) a favore dei soggetti per i quali la stessa è raccomandata, con i vaccini e relativi dosaggi autorizzati, sarà possibile dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi (120 giorni”, si legge

  • 13:24

    Circolare ministero: “Terza dose a 16-17enni e 12-15enni fragili”

    “È raccomandata la somministrazione di una dose di vaccino Comirnaty di Pfizer/Biontech come richiamo (booster) di un ciclo primario, indipendentemente dal vaccino utilizzato per lo stesso, a tutti soggetti della fascia di età 16-17 anni e ai soggetti della fascia di età 12- 15 anni con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti, con le stesse tempistiche previste per i soggetti a partire dai 18 anni di età”. Lo prevede la circolare firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, dopo il parere positivo della Cts dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa

  • 12:28

    Sicilia, Musumeci: “Prestissimo saremo in zona gialla”

    “Mi sembra chiaro, è sotto gli occhi di tutti, che prestissimo andremo in zona gialla. Siamo rimasti fuori per merito di tutti, ma temiamo che le feste natalizie possano condurci in zona gialla. La nuova variante del virus è facilmente contagiosa, ma meno virulenta per chi ha fatto il vaccino, soprattutto la terza dose. Affrontiamo con una certa serenità, ma senza rilassarsi il periodo delle festività sapendo che il rispetto delle norme è il primo obiettivo al quale dobbiamo guardare”. Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, a Catania

  • 12:26

    Record di casi anche in Umbria: 1.229 in 24 ore

    Nuovo record assoluto di nuovi contagi al Covid dall’inizio della pandemia in Umbria: con i 1.229 nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore, si supera del 32% il precedente record raggiunto nella giornata di ieri

  • 11:50

    Toscana, record di casi da inizio pandemia: 3.337 in 24 ore

    I nuovi casi di coronavirus registrati in Toscana nelle 24 ore sono 3.337 su 52.095 test di cui 18.985 tamponi molecolari e 33.110 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 6,41% (19,0% sulle prime diagnosi). È quanto reso noto sui social dal presidente della Regione Eugenio Giani. Si tratta del record dei casi giornalieri da inizio pandemia

  • 11:49

    Germania, continua il calo dei contagi: 35.431 in 24 ore

    Continua in Germania il calo dei nuovi contagi da Coronavirus. Nelle ultime 24 ore si sono registrate 35.431 nuove infezioni, a fronte delle 50.968 di una settimana fa. L’incidenza per 100mila abitanti su sette giorni è di 265,3 casi contro i 265,8 di ieri, secondo quanto riporta l’Istituto Robert Koch

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui