/ di

Antonio Marfella Antonio Marfella

Antonio Marfella

Presidente medici per l'ambiente, Napoli

Sono nato a Napoli il 14/8/1957. Dirigente Responsabile SSD Farmacoeconomia c/o Direzione Sanitaria Aziendale dell’IRCCS Fondazione Sen. G. Pascale. Sono autore ad oggi di oltre 100 tra pubblicazioni e comunicazioni scientifiche recensite.

Mi definisco “farmacosofo”, dal momento che la linea di pensiero e di studio che porto avanti a partire dal 2006, dopo avere letto “Gomorra” ed essere uscito dal chiuso dei laboratori della Fondazione Pascale, è la seguente: “In questo terzo millennio l’alfa e l’omega della Medicina Ippocratica, che abbiamo del tutto dimenticato, sono la Bioetica ambientale e la Farmacosofia: vi sembra un caso che nel mondo, nel 2014, la intera industria farmaceutica mondiale abbia raggiunto i mille miliardi di dollari per 7 miliardi di persone da curare e che grazie a pochi farmaci psicoattivi generici, che noi chiamiamo “droghe”, concessi alla mafia con “brevetto esclusivo” infinito, per poco più di 400mila tossicodipendenti in Italia e non più di 40 milioni nel mondo, la malavita organizzata nel mondo può disporre di oltre 500 milioni di dollari l’anno “cash”? E siamo consapevoli che produciamo oltre 6.5 miliardi di tonnellate l’anno di rifiuti per 7 miliardi di esseri umani nel mondo (e di questi rifiuti solo 1 miliardo sono rifiuti urbani) e che il commercio internazionale dei rifiuti industriali e tossici sia diventata la seconda fonte di reddito della malavita organizzata nel mondo, ormai addirittura più del commercio delle armi?

Bioetica ambientale e Farmacosofia, le due discipline che nessuno studia, che nessuno affronta con responsabilità e razionalità, e su cui si fonda ormai l’Economia, la Medicina e la sopravvivenza stessa di questo Pianeta nel terzo millennio”.

Sono stato candidato sindaco alle primarie del centrosinistra per il Psi a Napoli. Sono consulente alla salute per la giunta De Magistris a Napoli.

6 aprile 2017; Premio Internazionale Livatino- Saetta – Costa per l’impegno civile a favore della legalità e contro le mafie.
2 giugno 2017: Con decreto del Presidente della Repubblica S. Mattarella, ho ricevuto la distinzione onorifica di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”.

Ammalato di cancro dal 16 marzo 2018.

Articoli di Antonio Marfella

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×