Presentata al Salone del libro di Torino l’agenda scolastica Illegal (edita da PaperFirst) la prima dedicata al tema della legalità e della lotta contro la mafia. Uno strumento unico nel suo genere che si pone l’obiettivo di coltivare la memoria e diventare un oggetto di quotidiana consapevolezza e impegno civile. “Un’agenda scolastica che in qualche modo si oppone al piccolo compromesso che il cittadino è costretto a fare con la mafia nella sua vita quotidiano – ha spiegato Pif – Il posteggiatore abusivo, ad esempio, oppure il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Piccoli compromessi che finanziano le organizzazioni criminali e riconoscono il loro potere. Con l’agenda noi proviamo a compensare e ricordiamo ogni giorno dei motivi validi per rispettare la legge e non cadere nei compromessi“. Parte dei proventi di Illegal saranno destinati a Sulle nostre gambe, l’associazione culturale composta da Pif, Emanuela Giuliano, Roberta Ianni e Tiziano Di Cara che ha ideato e realizzato la app NOma, l’applicazione che guida attraverso ‘luoghi e storie NOmafia’.

ILLEGAL
In libreria e in edicola (ACQUISTA QUI)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’ex senatore di Fi Giancarlo Pittelli arrestato con concorso esterno. I pm: “Rapporto stabile con le cosche. Fungeva da postino”

next