L’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa, ha dato spettacolo tra lunedì 18 gennaio e martedì 19. Un’eruzione è stata registrata sul cratere Sud-Est. Secondo l’Ingv di Catania, sono stati due i bracci lavici emersi alla zona sommitale del vulcano, il primo dal cratere di Sud-Est in direzione della desertica Valle del Bove e raggiunge un’altezza di circa 2.900 metri sul livello del mare. Un secondo trabocco è stato rilevato dal lato nord dello stesso cratere. I fenomeni, confinati nella zona sommitale dell’Etna, sono stati visibili anche da Catania e Taormina.

L’attività di ieri sera si è poi evoluta in una debole fontana di lava. La fase esplosiva è diminuita significativamente e al cratere di Sud Est permangono sporadiche emissioni di cenere che sono disperse rapidamente dai venti in quota. Dall’analisi delle immagini si osserva inoltre che i due i flussi lavici, confinati in area sommitale, sono in raffreddamento. C’è stato anche un rapido decremento del tremore vulcanico e del segnale infrasonico che sono tornati a livelli che hanno preceduto l’attività eruttiva. I dati di deformazione non mostrano variazioni significative.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Facevano fallire società per non pagare imposte e contributi, due arresti per bancarotta a Milano

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 10.497 nuovi casi con 254mila test: cala il tasso di positività. Altri 603 morti in un giorno

next