Ha ustionato con dell’acqua bollente il figlio di 7 mesi dopo aver picchiato la moglie e aver colpito con un pugno al torace l’altro figlio di 4 anni intervenuto in difesa della madre. Un uomo di 41 anni originario del Marocco è stato arrestato alla periferia est di Roma. Ad avvertire la polizia di quanto stava succedendo in zona Tor Tre Teste, i vicini. Immediatamente intervenuti, gli agenti hanno fermato il 41enne, mentre i familiari sono stati portati all’ospedale. L’accusa è maltrattamenti personali e lesioni gravi.

Il tutto, secondo quanto ricostruito, riportato Roma Today, inizia con una lite per futili motivi tra moglie e marito, entrambi d’origine marocchina, nella serata di mercoledì. Poi, il marito, che con ogni probabilità ha assunto alcol, inizia a colpire violentemente la moglie. Il figlio maggiore, a quel punto, interviene per difendere la mamma, ma il padre si avventa anche su di lui colpendolo con un pugno al torace. L’uomo passa poi al figlio più piccolo, di 7 mesi, e gli tira addosso dell’acqua bollente.

La donna, dopo le cure del 118, e il figlio più grande hanno una prognosi di 10 giorni, mentre il piccolo ha riportato lesioni di I e II grado nella zona inguinale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili