Raffaele Cantone ha giurato oggi in Corte di Cassazione. Era questo il passaggio ufficiale che doveva sancire il suo rientro nei ruoli della magistratura. E così partire da oggi le funzioni di presidente dell’Anac saranno svolte dal consigliere Francesco Merloni.

In base a quanto previsto dal Regolamento concernente l’organizzazione dell’Autorità nazionale anticorruzione, infatti, nelle more della nomina del nuovo presidente, le funzioni sono svolte dal componente del Consiglio con maggiore anzianità nell’ufficio o in caso di pari anzianità, dal più anziano.

Nato a Roma nel 1947 e professore ordinario di Diritto amministrativo all’Università di Perugia dal 1990 al 2015, tra i vari incarichi assunti nella sua lunga carriera Merloni è stato fra l’altro componente, insieme proprio a Cantone, della commissione ministeriale che nel 2012 portò all’elaborazione della legge anticorruzione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mondo di mezzo, la difesa di Carminati ha presentato l’istanza di revoca del 41 bis

next
Articolo Successivo

Francesco Bellomo, archiviata dal giudice l’inchiesta per stalking e violenza su quattro studentesse

next