Classe E 300 de è la prima Mercedes ibrida plug-in diesel. Berlina o station wagon la vettura di Stoccarda è la prima vettura a percorrere i 100 chilometri con 1,7 litri di gasolio e a coprire una distanza di 50 chilometri (ciclo NEDC) nella modalità a zero emissioni. Lo schema elettromeccanico è lo stesso di un’ibrida ricaricabile a benzina mentre il motore è un moderno e compatto 4 cilindri 1950 cc interamente in alluminio da 194 Cv e 400 Nm di coppia.

A dare “la scossa” ci pensa l’ EQ Power da 90Kw, circa 122 Cv e 440 Nm di coppia direttamente integrata nella struttura del cambio automatico a 9 rapporti 9G-Tronic. Per alimentare la power-unit elettrica un pacco batterie nichel-litio-manganese da 13,5 kWh, mentre, per il rifornimento di elettroni è stato istallato un caricatore da 7,2 Kw capace di recuperare il 100% di energia dalla wallbox domestica in circa 2 ore. Prezzi a partire da 66.083 euro per la versione berlina.

Per Mercedes, l’offensiva elettrica porta il nome “EQ” (Electric Intelligence) e si fonda sui due valori: emozione e intelligenza. Una rivoluzione per la casa della Stella che porterà, entro il 2022, in gamma oltre 130 varianti elettrificate, dai modelli a 48 V EQ Boost fino a una vasta scelta di vetture ibride plug-in EQ Power ed EQ Power plus (derivati dalla F1) a trazione puramente elettrica.

La tecnologia EQ Boost permetterà l’elettrificazione dei moderni motori a combustione interna con l’integrazione di una rete di bordo a 48 V. A seconda della motorizzazione, l’alternatore-starter, integrato o azionato a cinghia sarà in grado di svolgere le funzioni dei sistemi ibridi come boost o recupero di energia, consentendo un risparmio sui consumi che fino ad ora era riservato alla tecnologia ibrida ad alto voltaggio.

Dalla piccola Smart che sarà disponibile solo a propulsione elettrica alle Classe C,E, S e G le novità sono tante. Sono già disponibili, poi, i modelli ibridi plug-in di terza generazione Classe E, Classe C e Classe S.

Al suv GLC, infine, oltre alla tecnologia ibrida-plug-in è stata abbinata quella delle celle a combustibile: Il GLC F-CELL potrà  dunque percorrere 100 chilometri con un consumo di 0,34 Kg di idrogeno.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Guida autonoma, via libera dal Ministero dei Trasporti per i test su strada in Italia

next